Agente e rappresentante di commercio: come inserirsi con soddisfazione nel mondo del lavoro

La figura dell’agente di commercio, così come quella del rappresentante, è sempre più richiesta dal mondo del lavoro. Basta aprire un giornale locale di annunci, o fare un giro in rete per rendersi conto di quanto le aziende siano alla ricerca di professionisti del settore.

Questa costante offerta può però mettere in allarme chi sta cercando occupazione, instillandogli il dubbio che si tratti di una “trappola”. In realtà, occorre specificarlo, le aziende hanno tutti i vantaggi nel collaborare con gli agenti; trattandosi di un lavoro autonomo, i costi di gestione sono più bassi, nonché proporzionati al rendimento della ditta.

L’autonomia, del resto, è un beneficio anche per il lavoratore: autogestione, presa appuntamenti secondo le proprie esigenze, soddisfazioni economiche meritocratiche e indipendenza. Insomma, se stai cercando occupazione, e in tempo di crisi sappiamo bene quanto sia difficile, mettersi in gioco in quest’ambito può essere la scelta migliore, soprattutto in termini di remunerazione.

Diventare agente o rappresentante di commercio: i requisiti

Anzitutto dobbiamo disambiguare le due figure. L’agente si occupa infatti di promuovere a potenziali clienti contratti commerciali proposti dall’azienda con cui collabora, mentre il rappresentante si occupa della stipulazione pratica di detti contratti. In altre parole, l’agente ha il compito di occuparsi della prima fase, che potremmo definire di marketing, il rappresentante invece della seconda fase, quella legale e burocratica.

Requisiti non espliciti, ma che fanno la differenza quando si entra in campo, sono senza dubbio la motivazione, la tenacia, l’ambizione, la capacità di contrattazione e gestione degli imprevisti. Completano il profilo il sapere operare in autonomia e, soprattutto, la dinamicità. Questa base necessaria non è però sufficiente per intraprendere la carriera.

In entrambi i casi, infatti, per svolgere la professione occorre iscriversi al RAC presso una Camera di Commercio. Tale iscrizione è subordinata all’aver frequentato un corso di formazione abilitante che abbia rilasciato un attestato valido.

Corso di formazione professionale di Agente e rappresentante di commercio

Online trovi il corso perfetto per le tue esigenze: potrai iscriverti in qualunque momento dell’anno, seguire le lezioni tramite la nostra piattaforma virtuale in qualunque momento e in qualunque luogo, compatibilmente ai tuoi impegni.

L’insegnamento, in genere, prevede infatti una prima parte teorica in modalità e-learning, dove verranno approfondite tecniche di vendita, la disciplina legislativa di settore e tributaria e nozioni di diritto commerciale.

Completa il corso con uno stage in cui sarai affiancato ad un professionista del settore, fase importantissima non solo per iniziare a far pratica, ma anche per cominciare a creare un tuo portfolio contatti.

Flessibilità, cura dei materiali, didattica solida e completa sono tra le caratteristiche più importati che bisogna cercare quando si opta per un corso di formazione. Il mondo del lavoro, e quello autonomo non fa eccezione, è sempre più competitivo, e per emergere occorre poter sfoderare una preparazione di alto livello e aggiornata alle contemporanee richieste del mercato.

Consiglio: meglio scegliere un corso che alla fine dell’iter formativo, rilascia un attestato che può essere esibito in tutte le Camere di Commercio, poiché ha validità nazionale.