Home Migliore carta prepagata 2020: italiane ed estere

Migliore carta prepagata 2020: italiane ed estere

Le carte prepagate sono ormai strumenti di pagamento diffusissimi e sempre più popolari; complici i bassissimi costi (spesso nulli, come vedremo), il facile utilizzo, l’accessibilità a tutti, la praticità di non dovere essere legati ad un conto corrente, le carte prepagate sembrano davvero essere la novità nel nuovo millennio che ha cambiato il modo di acquistare.[ad]Dobbiamo però distinguere tra le “vere” carte prepagate e le carte conto, spesso confuse nel linguaggio comune.Le prepagate pure, infatti, possono essere aperte da chiunque, anche se costui non ha un conto corrente, e possono essere anche anonime.In questo modo anche protestati, cattivi pagatori, minorenni (sempre, naturalmente, con apposita firma di chi ha la patria potestà) possono accedere ad un metodo di pagamento ormai indispensabile.Le carte conto, invece, funzionano sì come le prepagate da un punto di vista tecnico, però sono collegate ad un conto corrente dello stesso intestatario.[toc]Vedremo entrambe le tipologie, poiché è bene conoscere le differenze così da orientarsi meglio nella scelta, ma anche considerare che di solito una carta prepagata legata ad un conto avrà qualche funzionalità in più (al netto, naturalmente, di costi un po’ più alti): cerchiamo di dare quindi una panoramica completa delle carte prepagate.

I servizi delle carte prepagate

Le carte prepagate nascono come portafogli digitali.Molto semplicemente, si ricaricano di una certa somma ed è solo questo deposito che si può spendere; si nota qui un’ulteriore differenza con le carte collegate ai conti correnti, che consentono spesso di “andare in rosso”, e alle carte di credito, per cui la banca anticipa le tue spese e, il mese successivo, le dovrai rimborsare.Ormai quasi tutte le prepagate utilizzano la tecnologia contactless, che ti consente di pagare presso gli esercenti poggiando la carta sul POS, senza firme né pin da ricordare, purché la spesa sia inferiore o pari a 25€.Il dilagare di questo strumento si deve però alla comodità di acquistare online senza commissioni.La convenienza è lampante: potendo ricaricare (spesso gratis, tra l’altro) quanto si vuole, è possibile immettere solo il denaro che occorre per un certo acquisto, troncando sul nascere tentativi di furti, frodi e clonazioni, piaga di cui internet non sembra ancora essersi liberato.È pur vero che, comunque, le moderne carte prepagate sono sicure, con PIN personalizzabile e svariati metodi di identificazione della transazione (si pensi, ad esempio, al Mastercard Secure Code).Inoltre con le carte prepagate puoi prelevare entro il tetto massimo previsto da ciascun emittente, e spesso presso gli ATM dello stesso istituto l’operazione è gratuita.

Per chi sono adatte le carte prepagate?

Le carte prepagate hanno bassissimi costi di attivazione e di gestione, rendendosi uno strumento adatto a tutti.Come abbiamo accennato all’inizio, particolarmente utili si possono rivelare per protestati e cattivi pagatori cui spesso gli istituti di credito chiudono le porte in faccia alla richiesta di un conto corrente.Ulteriore categoria interessata è quella degli adolescenti, i cui genitori possono introdurre all’uso elettronico del denaro ricaricando la carta con la “paghetta”, ma tenendo sotto controllo i movimenti dall’app.Tutte le carte prepagate hanno infatti un’app associata, tramite cui è possibile inviare e ricevere denaro con sistemi istantanei o predisporre bonifici, domiciliare le utenze, ricaricare il credito del telefono, tenere sotto controllo le spese e categorizzarle.Citiamo anche la categoria, in crescendo, dei viaggiatori. Che sia per lavoro o per piacere, il mondo attuale è caratterizzato da una fortissima mobilità: ebbene, le carte prepagate consentono di pagare facilmente anche all’estero, dal momento che i due principali circuiti interessati, ossia Visa e Mastercard, sono universalmente accettati.

Posso sostituire il conto corrente con una carta prepagata?

Sì e no. Dipende.La risposta non può che essere vaga purtroppo, perché dipende davvero solo dalle tue esigenze.Se hai un’operatività media e non sei interessato né ad un libretto degli assegni, né a richiedere un mutuo o una carta di credito, e se stai cercando un modo rapido e sicuro per fare shopping, allora una carta prepagata fa di certo al caso tuo.Se hai in mente di farti accreditare lo stipendio, o come dicevamo utilizzare bonifici in entrata e/o uscita, domiciliare le utenze, dovrai invece porre attenzione al tipo di carta, optando per una prepagata con IBAN.

Migliori carte prepagate italiane 2020

Ti starai a questo punto chiedendo quale sia la migliore prepagata in circolazione.Il mercato offre ormai davvero tante opzioni di scelta, e come sempre occorre valutare attentamente le proprie esigenze e la quantità di denaro che spostiamo mensilmente.Come si nota in questa piccola carrellata delle migliori carte prepagate, sussistono non poche differenze a livello di plafond, costi e servizi; tuttavia, visto l’ampio ventaglio, è impossibile non trovare la carta giusta su misura per la propria vita economica.

Carta Hype

La carta Hype è uno strumento eccezionale e totalmente gratuito, per questo tra i best seller in tema di carte prepagate.Zero costi di emissione e di prelevamento (almeno per la versione Start), presenza di IBAN e una molteplicità di modalità di ricarica rendono Hype una delle carte più universali quanto a target di riferimento.Esiste anche una carta Hype Plus, al costo di 12€, con massimali più alti e perfetta per un uso più “adulto” della carta.Ulteriore chicca è quella di impostare un obiettivo con una data termine, e l’app legata alla carta metterà da parte ogni giorno una piccola quota da destinare al tuo scopo.

Hello! Free di Hello! Bank

Hello! Free di Hello! Bank si configura come un prodotto adatto sì a chi vive tra un aeroporto e l’altro, ma è anche qualcosa di più; comprende infatti una copertura assicurativa sia per lo smarrimento dei bagagli sia per le frodi online che per il furto di contanti.

Carta prepagata Soldo

Infine ecco un tipo di carta prepagata più unica che rara nel suo genere: la carta prepagata Soldo, una soluzione innovativa per razionalizzare, organizzare le spese aziendali e distribuire i fondi in maniera mirata ad un preciso dipendente o categoria di spesa.Un aiuto più che valido per gestire al meglio il tuo business plan.

Postepay

È emessa da Poste Italiane, ed è la carta più popolare e diffusa in Italia. Ideale per chi ha vuole un prodotto noto e accettato dalla maggior parte degli esercenti del nostro paese, prevede un costo di attivazione di 15 € (10 di attivazione e 5 come prima ricarica).In Italia tutti i prelevamenti e i versamenti effettuati agli sportelli ATM delle poste o direttamente all’ufficio postale costano 1€.La PostePay è particolarmente indicata anche a chi ha un conto alle poste, poiché può essere ricaricata direttamente dal conto BancoPosta.

Postepay Evolution

La Postepay Evolution di Poste Italiane ha un canone annuo di 12 euro, quindi di 1 euro al mese, con il quale si ha accesso ad una serie di vantaggi:
  • Possibilità di accreditare lo stipendio o la pensione direttamente sulla carta, grazie al fatto che possiede un IBAN.
  • Sempre grazie ad esso la possibilità di fare e ricevere bonifici.
  • Domiciliazione sulla Carta Conto di tutte le utenze e pagamento dei bollettini.
  • Possibilità grazie al chip di pagare tramite contactless o online, anche attraverso uno smartphone Android con Google Pay.

Carte Widiba

La carta Maxi, la prepaga di Widiba, ha una tabella costi semplicissima da leggere: praticamente ogni transazione e operazione è gratuita, si paga solo un canone annuo di 10€.In effetti si potrebbe obiettare che altre carte non propongono questa spesa, ma se ogni prelevamento costa 1€ rischiamo di spendere 10€ al mese anziché all’anno.Attenzione però: per prelievi gratuiti si intende quelli effettuati presso gli ATM del Monte dei Paschi si Siena, altrimenti la commissione è di 2€.Plafond e massimali superiori alla media, garanzia di solidità dell’istituto e nessuna richiesta di storico creditizio da parte del richiedente, rendono carta Maxi Widiba un prodotto sicuramente molto interessante.

Carta Flash Sanpaolo

Sanpaolo propone una vetrina tra le più ricche quanto a offerte di carte prepagate.Puoi infatti scegliere tra carte al portatore, a loro volta distinguibili tra usa e getta o ricaricabili, perfette come regalo ai giovanissimi, oppure nominative con IBAN, o ancora la versione Flash per chi ha esigenza di movimenti di denaro più consistenti.Un prodotto sicuro che non richiede di essere correntisti Sanpaolo, di certo non tra i più economici sulla piazza ma tra i migliori per rapporto costo/offerta e qualità dei servizi.

Carte Unicredit

La Genius Card di Unicredit è una delle carte prepagate con IBAN più famose in Italia.Plafond di 50.000€, costo di emissione di 5€ una tantum e prelievi gratuiti presso gli ATM di Unicredit sono le caratteristiche principali.Un costo medio-basso, perfetto per giovani lavoratori che necessitano di una carta per farsi accreditare lo stipendio senza i costi di un tradizionale conto corrente.Di recente è stata lanciata anche UnicreditCard Click, ideata per minori over 14 anni. Decisamente più low cost ma anche con massimali inferiori, perfetta per chi cerca uno strumento di pagamento per piccole spese quotidiane e clienti con bassa operatività.

Migliore carta prepagata estera 2020

Per ragioni di spazio non possiamo citare tutte le carte prepagate che meriterebbero attenzione.Ci siamo concentrati su quelle che, secondo la nostra esperienza, rappresentano il miglior connubio tra spese e gamma di servizi offerti al cliente, ma esistono altre soluzioni degne di nota ma mirate ad un pubblico più settoriale.

Carta N26

La carta N26 è associata all’omonimo conto corrente, che in tutti i casi è a canone azzerato per sempre. Il limite di spesa è piuttosto alto rispetto ad altre carte concorrenti (5.000€ giornalieri), così come il tetto per i prelevamenti quotidiani (2.500€).La carta N26 è un prodotto flessibile, davvero competitivo quanto a costi, che sono pressoché inesistenti, e adatto a chi cerca i servizi tipici di un conto corrente con la gratuità e facilità d’uso di una prepagata.Disponibile in 4 versioni:
  • N26 Standard, canone gratis, permette 5 prelievi al mese a zero spese. I successivi saranno possibili al costo di 2 euro ognuno.
  • N26 Business, gratis.
  • N26 Black, canone mensile di € 9,90, permette di fare 5 prelievi mensili e depositi gratis.
  • N26 Metal, canone mensile di € 14,90, che 5 prelievi mensili e depositi gratis. Vi sono alcune funzioni aggiuntive per operazioni più particolari.

Prepagata di PayPal

Pensata per chi è abituato a fare compere online e a inviare e ricevere denaro tramite la più famosa piattaforma di money transfer del mondo, la prepagata di PayPal è emessa in collaborazione con Lottomatica, pertanto può essere ricaricata praticamente da qualsiasi tabaccheria d’Italia al costo di 2 € a operazione.La quota di attivazione è di 9,90 € e – similmente a PostePay – la versione base non prevede una quota di canone annuo.

Carte prepagate per viaggiatori: Travel Cash di Swiss Bankers e Viabuy

Ad esempio per chi viaggia spesso in Svizzera o fa il pendolare, o ancora studia nelle università della Confederazione Elvetica, troviamo imperdibile la Travel Cash di Swiss Bankers, mentre in generale per chi ha una mobilità più varia suggeriamo Viabuy, la carta prepagata anonima organizzata su più livelli di massimali sulla base dei dati rilasciati in fase di registrazione;Viabuy consente di effettuare gratuitamente trasferimenti di denaro istantanei da/verso l’estero.

Carta Conto di Crédit Agricole

La Carta Conto di Crédit Agricole offre una serie di innumerevoli vantaggi e un canone che si può azzerare:
  • Invio e ricezione bonifici.
  • Possibilità di accreditare sulla carta lo stipendio o la pensione.
  • Pagamento delle utenze tramite domiciliazione.
  • Pagamento nei negozi grazie al circuito MasterCard.
  • prelievo contanti presso gli ATM di tutte le banche
  • Accesso alla Banca 24 ore su 24 grazie al servizio Nowbanking, il quale non prevede il pagamento di alcun canone.
  • Costi di emissione pari a zero.
  • Nessuna imposta di bollo.
  • Il canone mensile è pari a zero qualora si faccia almeno un accredito nel mese