Concorso Vigili Urbani 2018: presentazione domande, requisiti, cosa studiare, consigli

Diventare un'agente della Polizia Municipale, ex vigile urbano, è desiderio di molti. Approfondiamo le novità 2018 del concorso per Vigili Urbani: presentazione domande, requisiti, cosa studiare e consigli.

Il concorso per Polizia Municipale (ex Vigili Urbani) rappresenta una eccellente opportunità per giovani e meno giovani che vogliono inserirsi nel mondo del lavoro.

Diventare vigile urbano significa lavorare a stretto contatto con la cittadinanza, per cui occorre avere una forte conoscenza della legge e polso fermo per farla rispettare di fronte a quelli che sono a tutti gli effetti dei concittadini.

Tra le sue competenze troviamo le questioni che riguardano sia il controllo dell’applicazione del codice della strada, sia la sanità, il commercio e l’edilizia. E’ un ruolo non semplice, che porta con sé numerosi aspetti sui quali occorre controllare e, se necessario, agire.

Il Poliziotto Municipale dipende direttamente dal Sindaco, che è responsabile del corpo dei Vigili.

Concorso per vigili urbani, guida 2018

Il concorso per vigili urbani è aperto ai civili ed è un concorso per titoli ed esami. La graduatoria finale viene stilata tenendo presente prima i soli titoli necessari per presentare domanda, poi anche il risultato agli esami di conoscenza generale che sono richiesti dal concorso.

I ruoli

Il concorso per diventare vigile urbano comprende tre ruoli:

  • Vigile Urbano;
  • Ruolo Direttivo;
  • Ruolo Ispettore.

Come e dove presentare le domande

Essendo un concorso locale, la presentazione delle domande deve essere fatta all’Ufficio Concorsi del comune per il quale ci si candida, o presso la sede del Comando di Polizia Municipale.

Requisiti richiesti

Per poter presentare domanda occorre rispettare tutti i requisiti previsti nel bando di concorso, i quali potrebbero variare leggermente di volta in volta, data la specificità del ruolo e del concorso.

In linea generale, tuttavia, i requisiti di base sempre richiesti sono:

  • avere 18 anni
  • essere cittadino italiano
  • avere i diritti civili e politici
  • non avere condanne penali
  • avere il titolo di studio minimo richiesto (di solito il diploma)
  • essere fisicamente idoneo al lavoro
  • avere tutti i requisiti psico-fisici richiesti per ottenere il porto d’armi per difesa personale (DM 28/04/1998)
  • per i candidati di sesso maschile che sono nati entro tutto il 1985, occorre avere una posizione regolare verso gli obblighi militari di leva
  • non essere obiettore di coscienza (cosa che impedisce di prendere il porto d’armi)
  • non essere stati destituiti dallo svolgere impieghi presso la Pubblica amministrazione
  • in alcuni comuni, conoscere almeno una lingua straniera
  • avere la patente di categoria B

Ci sono dei limiti di età per diventare vigile urbano? La direttiva europea 2000/78/CE vieta in maniera esplicita, per i concorsi pubblici e privati, la discriminazione per età. Il nostro ordinamento ha recepito questa direttiva con il Dlgs 216/03, per cui non ci sono limiti di età per partecipare al concorso di Polizia Municipale.

Cosa studiare

Per superare il concorso occorre studiare in maniera particolare queste materie oggetto di esame:

  • ordinamento e funzioni della Polizia locale
  • codice della strada
  • legislazione commerciale
  • legislazione urbanistica edilizia
  • legislazione degli enti locali
  • diritto costituzionale
  • diritto amministrativo
  • diritto e procedura penale
  • testo unico ambientale e gestione dei rifiuti
  • tutela della privacy.

Considerando l’ampia varietà delle materie oggetto di esame, è consigliabile avere almeno due o tre mesi di tempo per la preparazione, in maniera tale da far conciliare lo studio con gli altri impegni che si hanno, soprattutto se si studia o già si lavora.

Come prepararsi, consigli

Per prepararsi è possibile scegliere tra due strade:

  • studiare le singole materie, una ad una, è un metodo che assicura una preparazione maggiore, ma richiede molto tempo;
  • acquistare uno di quei libri appositamente pensati per il concorso di vigile urbano (tanti si trovano su Amazon), che si focalizzano esattamente sulle materie oggetto di esame e permetteranno di iniziare a prendere confidenza con i quiz.