Travel Cash di Swiss Bankers: la carta prepagata anonima Svizzera

Nel vasto mondo di offerte finanziarie, un prodotto molto interessante e sempre più richiesto, è la carta prepagata anonima Svizzera: Travel Cash di Swiss Bankers Prepaid Services SA.

Travel Cash è una carta prepagata anonima Svizzera emessa da Swiss Bankers Prepaid Services SA, società che presta servizi alle banche.

Travel Cash è ideale soprattutto per chi si viaggia spesso in Svizzera, per gli studenti che frequentano le Università e le Accademie elevetiche, e, soprattutto, per i lavoratori frontalieri.

Carta prepagata anonima Svizzera

In generale, Travel Cash è perfetta per chi è spesso in giro per il mondo e ha bisogno di uno strumento valido per non rischiare di rimanere senza liquidità, nonché per chi desidera fare acquisti tutelando il proprio anonimato.

A proposito di anonimato, è utile specificare cosa si intende. Non si tratta di una carta che è possibile attivare senza fornire i propri dati personali, non trattandosi di una “usa e getta”.

Al momento della registrazione presso la Swiss Bankers, dovrai fornire nome, indirizzo, data di nascita e nazionalità. Tuttavia, sulla carta non verrà riportata alcuna informazione personale.

È utile sapere, inoltre, che non sussiste alcun collegamento con il proprio conto corrente bancario: puoi richiedere Travel Cash anche se non ne possiedi uno.

Insomma, Travel Cash si propone come soluzione ideale per i cittadini globali, di utilizzo intuitivo e tutto sommato anche economica in rapporto ai servizi che offre.

Vediamola subito meglio nel dettaglio.

Attivare Travel Cash

Ogni avente diritto economico può richiedere fino a 5 Travel Cash.

L’attivazione è semplice e veloce, e può essere effettuata nella maggior parte delle banche (compreso PostFinance) e presso il Cambio FFS (i punti vendita che si trovano all’interno delle ferrovie federali svizzere).

In generale sono molti i partner di distribuzione svizzera presso cui comprarla, ma, può sembrare strano, non viene rilasciata da Swiss Bankers, probabilmente proprio perché, come abbiamo detto all’inizio, non è un istituto bancario.

Altra limitazione riguarda l’acquisto online, che non è previsto se non nell’unica eccezione di PostFinance/E-Finance.

Costi e ricarica

Per ricaricare la carta potrai scegliere la valuta tra euro, dollari statunitensi e franchi svizzeri; il taglio minimo è di 100, il massimo di 10.000 USD/EUR/CHF, cifra che corrisponde al plafond della carta stessa; l’importo viene accreditato quasi istantaneamente (non oltre i 15 minuti di attesa.

Una prima opzione è quella di ricaricare dalla banca presso cui hai il conto corrente, con addebito su quest’ultimo. Attenzione perché nella modalità “ricarica allo sportello” non puoi effettuare l’operazione in contanti. Puoi inoltre ricaricare tramite i servizi di home banking, e in questi due casi la commissione per la ricarica ammonta all’1,5% dell’importo.

Ulteriore possibilità è quella di ricaricare con la PstFinance Card, pagando però un supplemento di 6 USD/EUR/CHF; infine, con carta di credito tramite l’app My Card, scelta che prevede una maggiorazione di un altro 1,5% o di 1,50 USD/EUR/CHF.

Nessuna spesa invece per l’emissione, e non è previsto canone annuo, caratteristica che abbatte i costi dei servizi, i quali, come vedremo a breve, possono risultare alti.

Rinnovo

Una commissione da considerare riguarda però il rinnovo. Come tutte le prepagate, anche Travel Cash ha una scadenza. Se però decidi di non usarla più e vuoi (giustamente!) riavere il denaro caricato con un bonifico sul tuo conto corrente, dovrai corrispondere una tassa di 20 USD/EUR/CHF. Stessa procedura se, alla scadenza, non fai richiesta di rinnovo.

È utile sapere che Travel Cash è fornita della tecnologia contactless: come sappiamo, in zona euro, possiamo pagare importi fino a 25€ tramite POS senza dovere inserire il PIN. In Svizzera, invece, questo tetto è decisamente più alto, perché potrai utilizzare contactless fino a 40CHF.

Prelievi e pagamenti

Prima di esaminare i costi e i limiti, dobbiamo specificare che puoi prelevare solo la valuta corrente del Paese in cui ti trovi. Nonostante in Svizzera la maggior parte degli ATM sia abilitato anche a rilasciare euro, se hai ricaricato Travel Cash con i franchi, potrai prelevare solo questi ultimi.

Ogni operazione di prelevamento costa 5 USD/EUR/CHF, costo in effetti sopra la media rispetto ad altre carte prepagate; va comunque considerata la comodità di un unico strumento per tre valute, flessibile per chi viaggia, e le funzionalità si pagano.

Se ti stai chiedendo quanto puoi prelevare, purtroppo non possiamo rispondere. Non è infatti Travel Cash ad avere limiti di prelevamento giornaliero o mensile, come succede con tutte le altre prepagate, ma ciò dipende dall’istituto bancario e dal costo della vita del luogo in cui ti trovi. Sicuramente non dovresti aver problemi a prelevare 300 o 400 USD/EUR/CHF, ma potresti non riuscire ad averne 1.000, ad esempio.

Tuttavia questo non dovrebbe essere un grosso ostacolo perché puoi pagare direttamente con la carta presso praticamente tutti gli esercizi commerciali e di ristorazione, nonché naturalmente per gli acquisti via internet. Travel Cash, in fatti, fa parte del circuito Mastercard, accettato in tutto il mondo.

La commissione per i pagamenti tramite carta è di 1 USD/EUR/CHF.

Peri l tuo shopping online, invece, non ti viene addebitato alcun costo.

Sicurezza

Uno dei fiori all’occhiello di Travel Cash riguarda proprio la sicurezza.

Anzitutto, in caso di furto o smarrimento, ipotesi da tenere ahinoi in considerazione se si viaggia, la carta viene sostituita gratuitamente e inviata all’indirizzo indicato in fase di attivazione, di solito già entro il giorno lavorativo successivo alla richiesta. Saldo incluso, naturalmente!

Rientrando nel circuito Mastercard, inoltre, ad ogni pagamento via internet ti verrà richiesto il Mastercard SecureCode, un codice che protegge da eventuali transazioni non autorizzate.

Utile sapere che Swiss Bankers aderisce alla convenzione delle banche e dei commerciati di valori mobiliari svizzeri in materia di garanzia dei depositi. Ciò significa che il tuo denaro è protetto fino a 100.000CHF.

Travel Cash conviene?

Ci troviamo di fronte ad una carta prepagata che, ci rendiamo conto, può generare sentimenti contrastanti. Di certo saltano subito all’occhio commissioni abbastanza elevate sia per i prelevamenti che per i pagamenti tramite POS (quest’ultima spesa, poi, è oggigiorno più unica che rara tra la concorrenza), ma dall’altro lato non possiamo ignorare costi azzerati, ad esempio, per l’emissione e il canone annuo.

Va inoltre considerato, come abbiamo accennato, il target cui si riferisce il prodotto. Naturalmente se risiedi stabilmente in Italia e viaggi poco o nulla in zona extra UE, non è la carta che fa per te: utilizzeresti il 10% delle sue potenzialità, e per giunta a caro prezzo.

Tuttavia c’è una larga fascia di popolazione mobile verso l’estero, numeri peraltro sempre più in crescita, che con Travel Cash ha la possibilità di prelevare, pagare, insomma avere una vita economica sia nei Paesi a valuta euro, sia in Svizzera, sia negli USA.

Pensiamo a quanti stanno trasferendosi all’estero per studio o per lavoro, o semplicemente i tanti viaggiatori che approfittano delle ormai comuni offerte low cost delle compagnie aeree per girare il mondo. Ecco, in questo caso consigliamo vivamente Travel Cash perché è semplice da ottenere, sicura e di facile gestione e controllo tramite l’app, senza inutili e dispendiosi cambi valutari tra un Paese l’altro.