Recensione carte Soldo 2019: servizi, prezzi e opinioni

Le carte prepagate sono sempre più usate e comode nella vita di tutti i giorni. Ovviamente questo vale anche per piccole e medie aziende. Ecco una carta prepagata interessante e sicura anche per business.

Le carte prepagate Soldo sono soluzioni di pagamento innovative destinate al settore business: un prodotto nuovo e unico nel panorama italiano che si propone di aiutare i titolari d’azienda a mantenere il controllo e la gestione delle spese in maniera facile ma estremamente efficiente.

Per capire meglio la proposta è utile spendere due parole su Soldo. Non si tratta infatti di una banca, né di un’azienda che cerca di sostituire i tradizionali istituti di credito, bensì di una società che vuole integrarne le offerte.

Soldo è inoltre regolamentato dalla Financial Conduct Authority (FCA) come istituto di moneta elettronica.

Ma vediamo subito di capire le principali caratteristiche di queste particolari carte che promettono di semplificare e ottimizzare la gestione dei fondi aziendali.

Carte Soldo Business: come attivarle?

La registrazione e la richiesta di carte Soldo Business avviene online. Prerequisito è che la persona giuridica, ossia la tua azienda, sia registrata in uno dei Paesi in cui è presente Soldo; in tutti i casi puoi registrare anche una persona fisica, purché maggiorenne. In entrambi i casi dovrai fornire dati dettagliati, che Soldo provvederà a verificare.

Le uniche informazioni che NON ti verranno chieste, né Soldo controllerà, riguardano il tuo rating creditizio.

Dopo la compilazione del form, se i dettagli forniti sono corretti, riceverai una e-mail con tutte le informazioni per accedere al pannello di amministratore. Potrai dunque iniziare a trasferire i fondi e attivare gli account dei tuoi dipendenti, nonché ordinare le carte di debito Soldo, che afferiscono al circuito Mastercard.

Vediamo adesso nel dettaglio come utilizzare la tua nuova carta Soldo.

Carte Soldo Business: i servizi

Soldo è un conto spese multi-utente che consente, con un unico conto finanziario, di gestire e autorizzare le spese di tutti i dipendenti, che siano 2 o 100.

Profili

Il primo passo da fare è quello di creare un profilo per ogni dipendente e/o consulente esterno. Ciascuno di loro avrà la sua carta Soldo e l’app tramite cui caricare scontrini e fatture e tenere sott’occhio il saldo in tempo reale. Per semplificare, con Soldo hai un wallet aziendale, da rimpinguare con bonifico bancario o trasferimento internazionale. Una sorta di salvadanaio virtuale in cui immettere tutto il denaro destinato alla tua azienda o ad uno specifico progetto in corsa. Dal wallet potrai poi distribuire i fondi tra i dipendenti o tra i dipartimenti.

Centri spesa

Interessante la funzionalità dei centri spesa. Si tratta di somme non destinate ad uno specifico dipendente e anzi può avere più utenti che potrai tu stesso abilitare o disabilitare a seconda delle necessità. Per fare un esempio molto semplice, puoi creare un centro spesa relativo alle spese informatiche. Dipendente X potrà avervi accesso per rinnovare la licenza di un software a pagamento, ma potrai abilitare anche il Dipendente Y a cui si è rotto il pc aziendale e che deve comprarne un altro. È più facile a farsi che a dirsi!

In effetti la cosa più innovativa delle carte soldo è proprio la possibilità di nominare amministratori scegliendo se dare loro libero accesso oppure limitare le funzionalità solo ad alcuni ambiti.

Fondi da distribuire

Per quanto concerne i fondi da distribuire, puoi farlo manualmente oppure, opzione più comoda se hai molti utenti, impostare una soglia sotto la quale il credito di ogni carta Soldo viene automaticamente ricaricato prelevando la somma stabilita in precedenza dal wallet aziendale. Allo stesso modo puoi impostare dei limiti a cadenza giornaliera, settimanale o mensile, nonché il tetto massimo per transazione. Una sola app che ti aiuta nel management delle spese e diventa multitasking al posto tuo.

Estratto conto

Infine, per fare una summa e avere un quadro generale del cash flow, mensilmente l’app genera un estratto conto riferito ai 30 giorni precedenti, con la lista di movimenti, transazioni, attività, entrate e uscite. Grazie alla voce “esporta” puoi salvare le liste in pdf o in formato xls; in questo modo le informazioni possono essere lavorate in comodità su Excel o altro software aziendale.

> Richiedi Ora la Carta Soldo

Carta Soldo Drive

Carta Soldo Drive è la carta dedicata alle spese del carburante che può essere richiesta insieme (o dopo) la carta Soldo Business, o anche da sola, perfino da lavoratori autonomi e aziende neonate.

La Carta Drive offre un rendiconto istantaneo delle spese di benzina/diesel/gpl/metano ed estratto conto mensile, il tutto senza commissioni sul carburante.

Il funzionamento è identico a quello della carta Business: un unico conto da cui è possibile “diramare” più carte, così da semplificare la gestione dei veicoli e delle spese ad essi collegati, impostando limiti e ricariche automatiche periodiche. E a proposito di spese, ti sarà utile sapere che dall’app puoi controllare i distributori con i prezzi più competitivi.

Sempre dall’app puoi registrare i tuoi veicoli con tutte le note utili come la targa, l’assicurazione e le info sulla deducibilità delle varie spese. Dal 2019, inoltre, il sistema sarà compatibile con le fatture elettroniche rilasciate dai fornitori.

Carte Soldo: i costi

Se hai una piccola o media impresa, l’ideale è il pacchetto fino a 30 carte prepagate Business, al costo di 7€ al mese ciascuna.

L’offerta include la possibilità di aggiungere carte carburanti al costo di 2€ mensili ciascuna, transazioni illimitate senza commissioni, depositi sul conto Soldo illimitati e gratuiti.

La carta Soldo virtuale è gratuita, si attiva online ed è immediatamente disponibile; la carta fisica ha invece un costo di 5€ una tantum, e richiede qualche giorno per essere inviata prezzo l’azienda.

Le carte possono essere create non solo in euro ma anche in sterline e dollari statunitensi; un’occasione importante per diversificare le spese e risparmiare sul cambio (solo l’1% applicato sulle operazioni in valuta estera).

Prelievi

Se la carta è in euro, potrai prelevare euro con una commissione di 1€, altre valute al costo di 2€. Per carte in sterline e dollari vale lo stesso discorso, ossia rispettivamente 1£ e 2£, e 1$ e 2$. Insomma, naturalmente è agevolato il prelevamento della stessa divisa in cui si è deciso di aprire la carta.

Per le aziende con più dipendenti, Soldo ha pensato ad una proposta differente: personalizzare numero e costi di carte. In questo caso è necessario contattare il servizio clienti per trovare la carta Soldo su misura per le tue esigenze.

Per quanto concerne Carta Soldo Drive, il costo è di 2€ a carta, con costo di emissione anch’esso di 5€.

Info bonus: il primo mese di prova Soldo è gratuito!

Carte Soldo: limiti e massimali

Come abbiamo appena detto, le carte Soldo possono essere cucite addosso alle tue necessità lavorative. Tuttavia, allo scopo di salvaguardare i fondi presenti sul conto, la carta standard presenta i seguenti limiti.

L’ammontare massimo di ogni pagamento per transazione è di 10.000€; non si possono superare i 20.000€ al giorno e i 75.000€ al mese.

Il limite per gli acquisti è circoscritto a 100 al giorno e 3.000 al mese. Ogni carta Soldo può essere strumento di prelievo fino a 200€ per operazione, 1.500€ al giorno e 5.000€ al mese. Attenzione perché il numero di prelevamenti consentiti non può andare oltre gli 8 giornalieri i 25 mensili.

Carte Soldo, sono convenienti? Ecco le Opinioni finali

Le carte Soldo, sia nella versione Business che Drive, sono tra le soluzioni più originali nell’ampio panorama di carte di cui abbiamo sino ad ora parlato. Anzitutto il target, non più esclusivamente persona fisica ma persona giuridica; in secundis, una sorta di finance planning intelligente e flessibile, con moltissimi tool per canalizzare i propri fondi e controllare il budget aziendale. A questo proposito, particolare rilevanza hanno i centri spesa, che consentono di allocare risorse in maniera razionale e ottimizzare le spese.

Riteniamo inoltre che Soldo possa essere utile anche dal punto di vista dei dipendenti, poiché l’uso dell’app facilita le comunicazioni, le richieste di denaro e la presentazione delle ricevute.

La concorrenza, per lo meno in Italia, è davvero svariati passi indietro, sia a livello di management che a livello di costi. Come abbiamo visto, Soldo è economica pur mantenendo un’offerta di transazioni di eccezionale ampiezza; le poche commissioni presenti, che riguardano i prelievi, nella prassi potrebbero essere considerate nulle dal momento che la maggior parte dei pagamenti vengono, oggigiorno, effettuati tramite carta.

Infine, menzioniamo il fatto che, al netto delle caratteristiche standard che abbiamo snocciolato, il team di Soldo è sempre disponibile a proposte modellate su ogni azienda, individuale o con 1.000 dipendenti: altro vantaggio è infatti quello che, grazie ad una struttura elastica, Soldo va incontro ad un’ampissima fascia di imprenditori, dagli autonomi ai titolari d’azienda, passando anche per le organizzazioni no profit.

> Richiedi Ora la Carta Soldo