Miglior conto deposito Altroconsumo 2020: consigli secondo esperti di finanza

58

Cosa dicono gli esperti di finanza sui conti deposito? Ecco un elenco dei migliori conti deposito da considerare per un investimento sicuro e profittevole.

Altroconsumo è la più nota associazione italiana senza scopo di lucro che si occupa di tutela e assistenza ai consumatori. Una delle sue sezioni, Altroconsumo Finanza, tratta in particolare di consulenze finanziarie e protezione del capitale, rivolgendosi ad un target di risparmiatori con basso profilo di rischio. Per questa mission, Altroconsumo pone il suo focus soprattutto sui conti deposito, che sono del resto tra gli strumenti finanziari più sicuri e preferiti da chi cerca di coniugare guadagno e sicurezza.

I consigli di Altroconsumo, sono preziosi e vagliati da un’equipe di esperti del settore; scopriamo insieme quali sono i migliori conti deposito secondo i professionisti di Altroconsumo, precisando che tra le formule di cui tratteneremo ci saranno anche quelle a linea libera.

È vero che i conti deposito a linea libera offrono tassi mediamente inferiori rispetto a quelli a linea vincolata, ma d’altro canto consentono un più libero accesso al credito, sempre disponibile per qualunque necessità senza riduzione degli interessi.

Come scegliere il conto deposito con Altroconsumo

Il sito di Altroconsumo, presenta un comparatore di conti deposito indispensabile per trovare lo strumento più adatto alle proprie esigenze. Compilando i campi indicati si inseriscono come parametri il capitale che vogliamo investire e la durata dell’operazione: in pochi minuti si avranno i migliori suggerimenti sul conto deposito perfetto per noi.

Precisiamo che si tratta di consigli senza impegno: se l’offerta non ci convince o abbiamo dei dubbi possiamo rivolgerci al servizio di consulenza e optare per altre soluzioni.

Il tutto, però, è concepito come servizio agli abbonati, non è possibile accedere a queste funzionalità con libera navigazione. In tutti i casi è utile sapere che il primo mese di prova è gratuito e si può procedere con la risoluzione del contratto entro 15 giorni dall’attivazione del servizio a pagamento.

Per il primo anno l’abbonamento ha un costo di 12,30 euro, e dal tredicesimo mese di 24,60 euro mensili, da pagarsi tramite RID o carta di credito. Potrebbe sembrare oneroso, ma se si pensa a tutti i servizi offerti da Altroconsumo, in termini di assistenza e consulenza, analisi finanziarie e suggerimenti su tutti gli asset, aiuto nella composizione del portafoglio di investimenti, si intuisce come sia tutt’altro che esoso.

> Vai al Sito Ufficiale di Altroconsumo

Conto deposito WebClosed

Al di là di specifici bisogni personali, uno dei conti deposito più consigliati da Altroconsumo, è il WebClosed, a linea vincolata. Si tratta di una proposta della Banca di Pisa e Fornacette, forse sconosciuta ai più ma davvero molto interessante.

Ricordiamo innanzitutto che per aprire un conto deposito è necessario avere intestato un conto corrente, anche presso altro istituto di credito.

Il conto BCCforWeb permette di scegliere la durata tra 3, 6 e 12 mesi, e si possono aprire anche più conti con differenti orizzonti temporali. Tuttavia, strano a dirsi, non è previsto alcun tasso per il vincolo a 3 mesi; nella media invece quelli per i 6 mesi (0,20%) e soprattutto per i 12 (0,80%).

Alla scadenza è possibile estinguere il conto, e quindi ritirare capitale ed interessi, oppure rinnovarlo.

La soglia minima iniziale del conto è di 5.000 euro, mentre non è previsto un limite massimo né sul plafond né sull’ammontare dei bonifici che alimentano il conto (che in tutti i casi possono essere massimo 3 per la durata del vincolo).

Non ci sono costi di apertura e chiusura, né per i bonifici, e l’imposta di bollo è a carico della banca per lo 0,20% stabilito dalla normativa vigente.

Conto deposito di FCA Bank

FCA, se stai pensando ad un’omonimia, sta proprio per Fiat Chrysler Automobile, dato che la banca è di proprietà del noto gruppo automobilistico che recentemente ha allargato il numero dei servizi offerti ai clienti.

Conto deposito libero di FCA

Il conto deposito libero di FCA è il prodotto di punta: anzitutto il deposito minimo è di solo 1 euro, praticamente alla portata di tutti, mentre quello massimo di 3 milioni di euro.

Tutte le spese sono incluse, ad eccezione dell’imposta di bollo a carico del cliente.

Per essere un conto libero i tassi sono davvero alti, parliamo dell’1% al netto delle trattenute fiscali (il 26%, come sempre per qualunque guadagno finanziario ad eccezione degli strumenti obbligazionari per i quali l’onere è al 12,5%).

Le cedole sono corrisposte annualmente con liquidazione delle competenze al 31 dicembre.

Per quanto concerne la linea vincolata, troviamo due proposte: Tempo e Tempo+.

Conto deposito Tempo

Il conto deposito Tempo presenta non poche differenze con quello BBC; anzitutto il vincolo è fissato a 15 mesi, senza quindi possibilità di scegliere una durata inferiore, ma in compenso il tasso nominale annuo è dell’1,15% lordo.

In questo caso i rendimenti vengono erogati ogni tre mesi. Cosa succede se si vuole liquidare il capitale prima della scadenza? Mentre BBC non corrisponde alcun interesse, FCA riconosce il tasso del conto deposito libero, cioè l’1%, oltre naturalmente al denaro depositato, entro 15 giorni dalla richiesta.

Il versamento minimo per accedere al conto deposito tempo è di 1.000 euro, e si prosegue per multipli di cento fino a un massimo di 200.000 euro.

Tempo+

Tempo+ è invece dedicato a chi acquista una vettura FCA tramite finanziamento o leasing, naturalmente da accendere presso FCA stessa, oppure se si firma un contratto di noleggio a lungo termine con Leasys Spa.

Potresti non trovare Tempo+ tra le proposte della società, dal momento che viene attivato in particolari momenti dell’anno, ma comunque rientra tra le offerte ai clienti piuttosto spesso.

Costi e massimali sono i medesimi dell’opzione Tempo, ma il vincolo è più lungo, 24 mesi; naturalmente fa da contraltare un rendimento più elevato, corrispondente al 2% lordo, ad oggi ben sopra la media di mercato.

Conto deposito Santander

Il conto deposito Santander svetta tra i preferiti di Altroconsumo, ormai da qualche anno, e si presenta tra i migliori anche per il 2019/2020. In effetti la proposta è piuttosto ricca e si adatta a più orizzonti temporali e ambizioni di guadagno.

Conto deposito ibrido: IoScelgo

Partiamo subito con il conto deposito ibrido, denominato IoScelgo: c’è infatti la possibilità di dividere il capitale in due versamenti, di cui uno sarà svincolato e uno vincolato a 12, 24 o 36 mesi. Per questa opzione, gli interessi della quota libera, regolati trimestralmente, ammontano a:

  • tasso base: 0,50%
  • 12 mesi: 1%
  • 24 mesi: 1,10%
  • 36 mesi: 1,20%

Nel caso invece di vincolo inteso in maniera “tradizionale”:

  • 12 mesi: 1,50%
  • 24 mesi: 1,60%
  • 36 mesi: 1,80%

Conto deposito libero: IoPosso

Il conto deposito libero è invece IoPosso, senza limiti di sorta, con liquidità disponibile in qualsiasi momento e con la possibilità di attivare contestualmente un Piano di Accumulo Capitale (PAC). Il rendimento lordo è dello 0,75%; il conto può avere fino a 3 intestatari liberi di operare in piena autonomia.

Anche per i conti deposito Santander, come per FCA e differentemente da BCC, l’imposta di bollo dello 0,20% è a carico del cliente.