Carta Prepagata Hype: cos’è, come funziona, opinioni e recensioni 2018

La carta prepagata Hype è una delle novità più interessanti per il 2018: andiamo alla scoperta di questa carta di Banca Sella, perché conviene e quali sono le opinioni.

Delle tante recensioni di Hype che si leggono sul web, le prime parole che saltano all’occhio la definiscono come una carta prepagata, peraltro neppure la sola in commercio: probabilmente l’avrai già sentita nominare perché questi strumenti per effettuare transazioni sono sempre più diffusi.

C’è però una grossa differenza che rende Hype unica nel suo genere e in grado di sbaragliare la concorrenza: l’attivazione pressoché istantanea.

Ti sarà certamente capitato di aprire una Postepay o una delle “cugine”: fila allo sportello, pagine e pagine da compilare, tempi di attesa per renderla usufruibile… insomma, mezzo di pagamento rapido ma non si può dire lo stesso dell’apertura!

Hype in questo è rivoluzionaria ma vediamo prima di capire davvero che cos’è: parlare solo di carta prepagata è infatti estremamente riduttivo. Si tratta, infatti, di un conto online cui è anche associata l’omonima carta prepagata che afferisce al circuito Mastercard.

Quanto tempo serve per aprire il conto? Praticamente 5 minuti. E per l’attivazione? Massimo mezz’ora. E per ricevere la carta a casa? Non oltre i 5 giorni.

Un prodotto fast&smart, insomma. Se ti abbiamo incuriosito, prosegui con la lettura di questa guida. Vedremo subito più nel dettaglio i tanti servizi offerti dal conto Hype, come funziona la carta e quali sono le opinioni dei clienti.

Attivare il conto Hype e richiedere la carta prepagata

Innanzitutto specifichiamo che Hype è un progetto di Banca Sella: la solidità dell’istituto può farci dormire sonni sereni riguardo l’affidabilità e la sicurezza del prodotto.

Chi può richiedere carta Hype? Praticamente tutti, anche i minorenni che abbiano però compiuto i 12 anni di età. Ma vediamo subito come attivarlo.

La procedura è totalmente online, ecco il segreto della rapidità cui abbiamo accennato prima. Per aprire il conto basta compilare il form presente sul sito internet e immettere i propri dati personali. Come spesso accade nelle procedure sul web, ti verrà richiesto un selfie insieme ad una scannerizzazione del documento di identità. Ultimati questi passaggi, riceverai un’e-mail per completare la registrazione e attivare così il tuo nuovo conto Hype.

La richiesta della carta può essere inoltrata sia contestualmente all’iter di registrazione, sia in seguito; in ogni caso potrai fare anche domanda per ricevere la carta fisica a casa, che ti verrà recapitata nel giro di 48 ore al massimo. Per ragioni di sicurezza, riceverai il PIN solo in un secondo momento, ma niente paura: al 99% dei casi potrai iniziare ad utilizzare la tua nuova carta Hype, come abbiamo già indicato, in non oltre 5 giorni.

Carta Hype non prevede costi né di apertura né di invio al proprio domicilio.

Hype Smart

Hype Smart è il primo dei due profili contemplati da Banca Sella; potremmo definirlo quello basic, adatto soprattutto a chi non muove grosse cifre di denaro e non effettua transazioni quotidiane.

Il piano Smart è praticamente gratuito sotto quasi ogni profilo. Prelevamenti e bonifici sono sempre a costo zero, così come le ricariche tramite bonifico e ATM.

I massimali sono in effetti piuttosto bassi: plafond di 2.500€, prelievo mensile massimo di 1.000€ e giornaliero di 250€, ricarica massima giornaliera di 1.000€ ma in soluzione singola il tetto è di 250€.

Se stai cercando un conto e una carta in grado di sostituire completamente un conto corrente tradizionale, di certo questa opzione non fa per te. Tuttavia, se hai già un conto corrente e ti occorre uno strumento economico per a fare acquisti su internet in tutta sicurezza, pagare durante un week-end all’estero, o come pagamenti di “emergenza”, non possiamo che consigliarla come lo strumento più economico ad oggi sul mercato

Hype Plus

Abbiamo detto che Hype è gratuito, così come la carta associata e le relative operazioni. Tuttavia avrai notato che i limiti di Hype Start potrebbero rendere il conto non adatto a clienti con un’operatività elevata. La società ha pensato a costoro, coniando il programma Hype Plus.

Il plafond del conto è di 50.000€, con limite di ricarica giornaliera di 4.999€ e di prelievo fissato invece a 1.000€ al giorno (e massimo 500€ ad operazione).

Naturalmente a più benefit non può corrispondere altrettanta gratuità, ma ci aggiriamo su costi davvero inferiori rispetto alla media di mercato. La commissione mensile è di 1€, mentre il costo per i bollettini in bianco e prepagati ammonta a 1,99€; i RAV hanno una commissione di 1€, i MAV sono invece gratuiti. Al netto di ciò, prelevamenti e bonifici non hanno costi di alcun tipo, neppure da ATM esteri.

Un vantaggio di Hype Plus è la possibilità di autorizzare gli addebiti diretti SEPA, ossia, ad esempio, domiciliazione delle utenze domestiche e altri servizi che necessitano dell’SDD (Netflix ed Amazon Prime, per citare i due più diffusi).

Ricarica carta conto Hype

Una prima modalità di ricarica ci è ben nota: in contanti presso la banca, chiedendo il servizio di bonifico per cassa allo sportello. Semplice anche per chi non è avvezzo alla tecnologia.

Ci sono comunque dei contro che non possiamo ignorare: le lunghe file alle banche e i costi del bonifico, senza contare che questo tipo di transazione può impiegare anche tre giorni prima di andare a buon fine. Suggeriamo quindi di informarti presso l’istituto di credito in merito ai prezzi dell’operazione.

Seconda possibilità anch’essa “fisica” è quella di ricarica presso un ATM evoluto abilitato al circuito QuiMultiBanca; ad oggi esistono sul territorio nazionale oltre 8.000 sportelli di questo genere, dunque non dovrebbe essere dispendioso, in termini di tempo, trovarne uno.

Se possiedi un’altra carta del circuito Mastercard o Visa, puoi utilizzare il credito che hai lì per ricaricare la tua Hype. Bastano pochi tap per la procedura, ma prima occorre collegare questa carta al conto Hype; puoi farlo anche dall’app sullo smartphone.

Inviare e ricevere denaro

Uno dei punti di forza di Hype è quello di aver sapientemente combinato le caratteristiche di una carta prepagata contactless con quelle dei sistemi di invio/ricezione istantanei di denaro (ad esempio PayPal, per citare il più famoso).

Con Hype puoi, infatti, chiedere del denaro alla tua rubrica e lista dei contatti: il trasferimento è immediato e senza commissioni per entrambe le parti in causa. Un sistema P2P per rendere rapidi e facili gli scambi tra hypers.

Collegata a ciò, l’app offre il servizio di divisione delle spese, utile per eliminare le ore perse in calcoli, scambio di soldi, resto che manca ogni volta che tu e i tuoi amici dovete raccogliere una somma per fare un regalo o prenotare una pizzeria, ad esempio. A tutto ciò pensa l’app, basta selezionare il totale e il numero di hypers che prenderanno parte all’assembramento. Il calcolo e l’inoltro della richiesta di denaro ai contatti partecipanti è automatico.

Il programma di cashback

Se sei uno shopping addicted troverai interessante la sezione dell’app relativa alle offerte. In vetrina vengono pubblicizzati moltissimi brand convenzionati che ti consentiranno di guadagnare ad ogni acquisto; si tratta sia di siti web che di negozi fisici, ma attenzione perché se acquisti online dovrai seguire il link offerto dall’app, altrimenti le tue compere non concorreranno ai fini del cashback.

Gli store aderenti sono davvero tanti: dai fornitori di viaggi come Expedia sino alle compagnie telefoniche come Vodafone, passando per marchi di moda, libri e audiovisivi, elettronica e altro ancora. L’offerta prevede un ritorno sulla tua spesa espresso in percentuale; arrivato a 10€ potrai trasferire la somma sulla tua carta.

Il piano di risparmio automatico

Se però ti lasci prendere la mano con lo shopping e sei perennemente in difficoltà nell’affrontare spese consistenti ma dovute, se vuoi iniziare a risparmiare, mettere qualche soldo da parte ed evitare spese folli, Hype ti aiuta grazie al suo piano di risparmio automatico.

Il primo passo da fare è quello di impostare un obiettivo e la somma che occorre a realizzarlo; ad esempio le vacanze estive, la rata dell’assicurazione della macchina, l’acquisto di un nuovo strumento musicale o le tasse dell’università.

Il secondo passo prevede invece l’inserimento della data entro la quale ti servirà la somma da accantonare. Grazie ai due valori il sistema calcolerà per noi un piano di risparmio che ci consentirà di potere affrontare l’esborso senza sentire l’acqua alla gola.

L’app bloccherà ogni giorno la piccola fetta di saldo che ci consentirà di realizzare l’obiettivo iniziale. Questa somma viene quotidianamente accantonata pur rimanendo virtualmente nel conto: non potrai prelevarla né spenderla. Insomma, ogni tentazione di spesa è fermata dall’applicazione stessa.

Inoltre, se vuoi tenere ulteriormente sotto controllo le tue uscite, puoi apporre gli hashtag ad ogni pagamento così da categorizzare le spese e renderti conto di quanto spendi per cosa. È un modo utilissimo per organizzare il budget e vivere con maggiore serenità le proprie finanze.

Le opinioni dei clienti

La punta di diamante di carta Hype, a detta dei consumatori, è la gratuità della maggior parte dei servizi. Stando alle testimonianze degli hypers, la concorrenza può vantare costi altrettanto a zero per quanto concerne apertura e gestione della carta conto, ma in realtà spesso i servizi, inclusi quelli base, sono a pagamento. Hype è un prodotto davvero economico, tanto che è riuscita a convincere anche coloro di cui abbiamo parlato all’inizio, ossia gli scettici che pensavano di avere a che fare con la “solita” carta prepagata

I più giovani possono agevolmente cominciare a gestire la propria paghetta e i propri risparmi con uno strumento privo di rischi, intuitivo e al passo con i tempi. Ovviamente è richiesto il consenso di un genitore che ne autorizza la registrazione, ma proprio per loro si è rivelato utile iniziare a responsabilizzare i figli e, al contempo, poterne tenere sotto controllo le transazioni.

Proprio per gli adolescenti è stata pensata la funzionalità di blocco e sblocco della carta. In pochi tap, dall’app, è possibile sospenderla e riattivarla ogni volta che lo si desidera; volendo, puoi tenerla sempre bloccata e riattivarla solo quando devi effettuare un pagamento, cosa prevenire le conseguenze di eventuali furti.

Molti feedback positivi vengono anche da un’altra categoria di clienti più che soddisfatti dalla carta conto Hype: stiamo parlando di protestati e cattivi pagatori.

Spesso le banche chiudono le porte a chi ha uno storico creditizio non dei migliori, negando la possibilità di aprire un conto corrente, e in qualche caso persino una prepagata. È tuttavia innegabile che oggigiorno si abbia bisogno di uno strumento di pagamento evoluto, così come di un conto per, ad esempio, domiciliare le utenze o ricevere lo stipendio.

Hype, e dunque Banca Sella, non richiede di esibire alcun documento da “buon pagatore” al momento della registrazione, né accede ai database della CRIF.

Insomma, chi ha provato Hype ne è rimasto entusiasta: i feedback sono per lo più positivi, anche in merito al piano Plus, che risulta decisamente più economico rispetto ad un tradizionale conto corrente, ma consente al contempo di soddisfare al 100% anche i clienti con elevata operatività.

Abbiamo già detto in merito alla sicurezza, ma val la pena precisare anche che Hype, in quanto prodotto di Banca Sella, aderisce al Fondo Interbancario di Garanzia; ciò significa che se la banca dovesse fallire o trovarsi in un momento di grave sofferenza, i tuoi risparmi sono al sicuro. Il Fondo, infatti, ti tutela e risarcisce fino a 100.000€.